VIDEOSORVEGLIANZA E GPS: I NUOVI MODULI PER LE ISTANZE AL MINISTERO

  • 0

VIDEOSORVEGLIANZA E GPS: I NUOVI MODULI PER LE ISTANZE AL MINISTERO

Category : News

Fonte: Ispettorato Nazionale del Lavoro

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro mette a disposizione i nuovi modelli per la richiesta di istanza di autorizzazione dell’installazione di impianti di videosorveglianza e di sistemi diversi quali i GPS.

Si ricorda che l’art. 4 della Legge n. 300 del 1970 disciplina che gli impianti audiovisivi e gli altri strumenti dai quali si possa anche controllare indirettamente l’attività dei lavoratori, possono essere utilizzati solamente per esigenze organizzative e produttive, per la sicurezza del lavoro e per la tutela del patrimonio aziendale.

Le aziende che intendono installare nei luoghi di lavoro un impianto di videosorveglianza, in difetto di accordo con la rappresentanza sindacale unitaria o la rappresentanza sindacale aziendale, devono ottenere l’autorizzazione, attraverso la presentazione di un’istanza, per l’installazione e l’utilizzo dell’impianto, dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente per provincia.

Le imprese con unità produttive situate in diverse province della stessa regione, o in più regioni, possono presentare la sopra citata istanza o alle singole sedi territoriali dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro oppure alla sede centrale dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro.

I nuovi modelli dell’ istanza di autorizzazione all’installazione di impianti di videosorveglianza e di sistemi di controllo a distanza diversi dalla stessa, possono essere reperiti nella sezione modulistica del sito dell’INL.

È bene chiarire che in difetto degli elementi minimi indicati nell’istanza, la stessa si configurerà come incompleta e l’autorizzazione non potrà essere rilasciata, fino alla loro sanatoria.

Istanza autorizzazione impianti audiovisivi

Istanza autorizzazione impianti e apparecchiature Gps

Istanza autorizzazione videosorveglianza

Dichiarazione sostitutiva marca da bollo


Leave a Reply